(Hrvatski) Izletnički programi 2017-10-12T14:14:29+00:00

Loading...

Programmi di escursione

Palazzo di Diocleziano

A soli cinque minuti dal porto si trova il casco antico situato dentro le mura del Palazzo di Diocleziano, monumento importante della cultura antica, riconosciuto patrimonio culturale mondiale dall’UNESCO. Il palazzo si distingue in quanto è l’unico edificio storico dal tempo dell’antica Roma in cui è ancora permesso di abitare. È sorprendentemente ben conservato, probabilmente perché per secoli è stata usata come residenza.Nel palazzo esistono ancora le zone inesplorate.

Le rovine dell’antica città di Salona

Salona è la antica città romana, a 20 chilometri da Spalato, stabilita 2 000 anni fa nella baia del fiume Jadro. Piccolo porto ilirico-dalmata dove gli Iliri scambiavano la merce con i Greci aveva attratto gran numero di Romani. Verso la fine del 3. secolo Salona aveva 60.000 abitanti. Gli Avari e gli Slavi hanno distrutto Salona nel 614. I cittadini sopravissuti si sono rifugiati sull’isola vicina, come anche nel palazzo di Diocleziano dove iniziò la vita della nuova, moderna città di Spalato.   Le rovine dell’antica Salona sono solo in parte esplorate, però quello che è stato scoperto dimostra l’importanza e la grandezza della città nei tempi antichi.

Trogir-la città vecchia

Trogir (Traù) è situata a 20 chilometri a ovest da Spalato ed è una delle città più antiche nella parte orientale dell’Adriatico. Il suo centro storico si trova sulla piccola isola abitata fin dai tempi preistorici, collocata nel canale tra la terraferma e l’isola di Ciovo (Bua). Perciò Trogir viene spesso denominata anche “la piccola Venezia”. La chiamano anche “la città museo” perché la sua storia risale ai tempi antichi ed è ricca di patrimonio culturale di lunga data. Nel 1977 è stata iscritta dall’UNESCO nel registro del “Patrimonio culturale mondiale”.

La fortezza di Clissa (Klis)

La fortezza di Clissa è situata a 15 chilometri da Spalato. Una volta aveva un ruolo importante nella difesa. Le tribù iliriche, i Dalmati, abitarono questa zona nel 2º secolo a.C. Il periodo più tumultuoso nella storia di Clissa fu l’inizio del 16º secolo durante la grande penetrazione di Turchi nel territorio croato. Per 25 anni la fortezza di Clissa aveva resistito agli attacchi ed assedi turchi. Nel 1537 i Turchi comunque riuscirono a conquistarla e nei prossimi 111 anni il fiume Jadro fu il confine tra la Clissa turca e la Spalato veneta. Solo nel 1648 l’esercito veneto, con il sostegno della popolazione locale, dopo una battaglia sanguinosa, liberò Clissa dai Turchi.

Le cascate del fiume Krka

Situate nel splendido Parco Nazionale di Krka, a 80 km di distanza da Spalato, le cascate cadono  sopra 17 barriere naturali. Questo gioco senza fine del sole e acqua crea immagini che lasciano senza fiato. Quel luogo offre abbastanza tempo per esplorare o immortalare la bellezza della natura.

Rafting sul fiume Cetina

Rafting è uno dei modi più emozionanti per provare le rapide del fiume ed ammirare la natura pitoresca. L’avventura comincia sulla riva del fiume Cetina sotto il monte Biokovo, vengono date istruzioni brevi per scendere lungo le rapide verso i mulini di Radman (Radmanove mlinice), dove lasciamo il raft e possiamo godere facendo il bagno nell’acqua limpida del fiume di montagna oppure fare una passeggiata per il bosco. La zona circostante del fiume Cetina offre un susseguirsi di osterie locali e taverne nelle quali si possono assaggiare tutti i piatti tipici di Dalmazia con l’inevitabile pane cotto sotto la campana.